leccecampoIl Lecce saluta la Coppa Italia di Lega Pro ai sedicesimi di finale a beneficio di un Matera sempre più bestia nera dei giallorossi. Gli uomini di Padalino si sono arresi al rigore trasformato nel finale da Strambelli perdendo col risultato di 1-2 sul campo dei materani. I salentini sono scesi in campo con una formazione imbottita di seconde linee e di alcuni elementi della Berretti. Al 4-2-4 disegnato da Padalino, mister Autieri risponde col 4-3-3.

La partita inizia su buoni ritmi con Iannini che sfiora il gol di testa. Al guizzo di Iannini parato da Chironi risponde Morra con un’incornata che colpisce il palo sugli sviluppi di un corner. La gara prosegue arrembante con i padroni di casa più pericolosi in zona gol. All’occasione ciccata da Ermellino, Vutov risponde sul versante opposto con un colpo di testa che lambisce il palo. Al 16’ arriva la svolta del match con il colpo di tacco di Iannini che trafigge Chironi portando in vantaggio i materani. Il primo tempo termina senza altre azioni degne di nota ad eccezione di un altro acuto di Morra che sfiora il pareggio.

Nel secondo tempo il Lecce si fa subito pericoloso con una conclusione a lato di Doumbia. Il gol giallorosso è nell’aria e si concretizza al 52’ con una volèe deliziosa di Persano, abile a mettere alle spalle del portiere su imbeccata di Contessa.

Il Matera reagisce subito con il legno colpito dall’ex De Rose

strong>, ma è ancora Doumbia a rendersi protagonista con una conclusione potente deviata in angolo da D’Egidio. Nella fase topica del match i due allenatori cambiano le pile. Auteri si gioca la carta Strambelli al posto di Iannini, per un atteggiamento decisamente più offensivo. Nel Lecce c’è spazio per i giovanissimi Giglio e Rosafio, che rilevano rispettivamente Capristo e Morra.

I ritmi si abbassano, la partita sembra avviata ai supplementari ma proprio a un minuto dalla fine il giovane Giglio atterra in area il furetto brasiliano Louzada: rigore calciato da Strambelli, che spiazza Chironi e consente al Matera di staccare il pass per gli ottavi di finale. La squadra lucana se la vedrà con i dauni del Foggia.