cript> (adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

Dopo il pesante passaggio a vuoto di Francavilla, il Lecce era chiamato a riscattarsi per non perdere ulteriore terreno in ottica prima posto e soprattutto per rimettere un po’ di pressione al Foggia, che giocherà questa sera a Monopoli sapendo di dover vincere per forza, per riprendersi la vetta solitaria.

La squadra di Padalino si può dire che non poteva rispondere meglio di come ha fatto, ha vinto sì di misura, ma lo ha fatto imponendo il proprio gioco e soprattutto il proprio carattere, ciò che era maggiormente mancato domenica scorsa. Il risultato infatti poteva essere ampiamente più rotondo, ma poco importa, perché la vera notizia di ieri è che i giallorossi sono riusciti a mantenere finalmente la propria porta inviolata, dopo otto partite, e questo in virtù di una gara giocata mai in affanno; cosa piuttosto rara a queste latitudini. Un minimo ha certamente inciso la sfiducia degli avversari, apparsi piuttosto abulici nella manovra di gioco, ma a qualunque condizione era fondamentale riacquisire la consapevolezza della propria forza e compattezza di squadra, oltre che dell’ambiente, nella settimana più importante della stagione che porterà al derby di domenica prossima a Foggia. Indipendentemente dal risultato dei rossoneri questa sera.