Edgaras Dubickas, autore del gol della sicurezza domenica scorsa a Siracusa contro l’Akragas, ha parlato della sua esperienza a Lecce ai microfoni di gianlucadimarzio.com: “Sono arrivato nel Salento per giocarmi le mie carte, su consiglio del mio procuratore, anche se nel reparto avanzato giallorosso c’è stata tanta concorrenza sin da inizio stagione. Con l’arrivo di Saraniti a gennaio ho pensato che forse eravamo diventati anche troppi, eppure proprio ora mister Liverani mi sta dando piu’ spazio. È un allenatore molto attento alla tecnica, non tarderà ad arrivare a grandi livelli. Il mio procuratore in estate me lo disse di cogliore l’opportunità del Lecce al volo e sono contento. All’inizio mi sono documentato sulla squadra online, quando ho visto i tanti campioni che hanno vestito questa maglia ho capito la realtà che è, e ho deciso di sposare il progetto. Poi sulla sua vita quotidiana in Italia: “Frequento fuori dal campo il mio connazionale Megelaitis, che conosco dai tempi di Vercelli, e dei signori lituani che al nostro arrivo a Lecce ci hanno contattato su Instagram. Vado matto per la pasta e la pizza ovviamente, anche se mi mancano molto i blynai (una specie di pancakes, ndr) e la neve. Il mio sogno? Arrivare a giocare in Premier League, magari con la maglia del Manchester City”.