Nella prima uscita ufficiale della nuova stagione, il Lecce batte di misura la Feralpisalo’ e conquista l’accesso al terzo turno di Coppa Italia, dove giocherà al Ferraris contro il Genoa.
È bastato, si fa per dire, un acuto del bomber d’estate Simone Palombi (sette reti nelle amichevoli in ritiro, ndr) per aver ragione della formazione bresciana, seppur dopo i tempi supplementari.
In realtà la gara sarebbe potuto andare in archivio ben prima, se solo capitan Lepore non avesse calciato sciaguratamente fuori un rigore a metà secondo tempo. Ma puo’ capitare (sarà sempre lui il primo rigorista??!).
Complessivamente comunque il Lecce ha dimostrato già una buona tenuta atletica e soprattutto un gran giro palla, concedendo il giusto ad un avversario di tutto rispetto costruito per vincere la prossima serie C .
Tra i nuovi molto bene Petriccione e Calderoni, da rivedere l’olandese Haye. Per i “vecchi” ottimo l’apporto di Saraniti da quando è entrato, e anche Tabanelli, apparso determinatissimo. Falco? Un po’ a metà (battutone!).
È ovvio che qualsiasi considerazione, sia in positivo che in negativo, in questo periodo lasci ancora il tempo che trova, ma la squadra c’è e già si è vista, manca solo qualche ritocco.

sense adsense-midtext' style='float:right;margin:12px'>

 

Matteo Pisacane