Intervistato dal Nuovo Quotidiano di Puglia nell’edizione odierna, Marco Giampaolo, tecnico della Sampdoria, ha parlato di Marco Mancosu, dei suoi inizi nel “suo” Cagliari e del Campionato che sta disputando il Lecce di Liverani:

GRANDI DOTI – “Mancosu ha le doti giuste per fare cose grandi. Approdò alla prima squadra in una fase di formazione nella quale evidenziava dei numeri di grande interesse, sia sotto l’aspetto tecnico, professionale, sia sotto l’aspetto umano. Era un ragazzo di qualità che cresceva coniugando la forza con la qualità, con l’umiltà, con la voglia di farcela. Sembrava già vivere un processo di crescita interessante che lo avrebbe portato a diventare un ottimo calciatore. Ho avuto occasione di ritrovarlo dopo e ne ho apprezzato le doti umane. Un giovane in fase di miglioramento costante. Faceva l’ala all’inizio, poi è passato mezz’ala con il gusto del gol. Non mi meravigliano le quattro reti segnate con il Lecce in questo avvio di campionato. Il gol fa parte del suo bagagli”.

TREQUARTISTA “È un ruolo che gli si addice. E poi Liverani mi sembra l’uomo ed il tecnico giusto per farne un giocatore completo. Avere

uno che ha interpretato il calcio come ha saputo fare lui, da grande calciatore, è una fortuna. E Mancosu sarà sempre di più un giocatore utile in diverse dimensioni. Gli anni, l’esperienza aiutano molto a valorizzare le doti che ti porti dentro dalla crescita. Mancosu continuerà ad essere un giocatore molto importante per le lusinghiere prospettive che sembrano aprirsi per il Lecce.”

IL FUTURO DEL LECCE – “Con l’organico messo insieme con grande acume, con una testa pensante come Fabio Liverani, il Lecce ha i numeri per ritrovare la scena più grande. Io credo nella possibilità che ci si ritrovi ancora di fronte, nella prossima stagione.”