Il Lecce perde con onore a Pescara al termine di un match segnato da due espulsioni. Di seguito le pagelle dei giallorossi:

Vigorito, voto 6: incolpevole sui gol, si fa trovare pronto quando viene chiamato in causa.
Fiamozzi, voto 5.5: torna in campo dopo un periodo di riposo e non offre una prestazione da ricordare.
Venuti, voto 6: non ama giocare da centrale difensivo e si vede quando Mancuso, dopo due minuti, lo anticipa e va in gol. Non si abbatte e gioca un match dignitoso.
Meccariello, voto 6: il Lecce prende due gol da calcio piazzato, ma va detto che l’ex Brescia si disimpegna bene. Espulsione ingiusta per lui.
Calderoni, voto 5: corre molto ma non crossa quasi mai bene. La sua espulsione ci sta tutta. Serata no.
Petriccione, voto 7: canta e porta la croce. Il mediano giallorosso si rileva sempre piu’ prezioso per lo scacchiere di Liverani.
Scavone, voto 6: gioca un buon match, fatto di quantità e geometrie. Esce per lasciare spazio a Marino.
Marino, voto 6: non è facile entrare a freddo per contenere il tridente pescarese; lui fa il suo senza sbavature.
Tabanelli, voto 7+: sempre piu’ al centro del gioco giallorosso. Una prestazione di grande personalità e un gol di ottima fattura per lui.
Mancosu, voto 6.5: parte da trequartista e finisce da terzino sinistro. Un giocatore eclettico, una grandissima risorsa.
Palombi, voto 7: una palla gol utile, una marcatura per il centravanti ex Ternana. Vede sempre la porta e corre come un matto.
Cosenza: voto 6: stesso discorso fatto per Marino.
La Mantia, voto 6.5: non segna ma propizia il gol di Palombi e prende una clamorosa traversa ad inizio ripresa; nel mezzo un match di corsa e sudore.
Falco, voto 6: nel momento in cui il Lecce deve tenere palla lontana dalla propria area di rigore lui si guadagna una serie di punizioni utili per prendere. Purtroppo il suo sacrificio non basta per mantenere il pareggio. Bentornato Filippo.
All.Liverani, voto 7: questa squadra è lo specchio fedele del proprio allenatore: tosta, tostissima. La sconfitta non scalfisce la stima che abbiamo di questo gruppo.