Dopo tanti giorni di pausa il Lecce torna in campo e lo fa in casa del Venezia di Mister Zenga. Liverani sceglie Haye per la trequarti, lasciando in panchina Tabanelli. Sulla destra Venuti vince il ballottaggio con Fiamozzi. Il Lecce parte bene e va vicino al vantaggio con Tachtsidis che calcia dai 25 metri trovando pronta la risposta in angolo del portiere di casa. Al 16′ Vigorito, avventuratosi a centrocampo, sbaglia un passaggio lasciando la palla a Bocalon, l’ex Salernitana calcia ma trova il piattone del portiere salentino pronto a respingere. Al 25′ Mancosu salta due uomini, entra in area e calcia verso il centro
trovando Vicario sulla traiettoria del fendente.

Al 30’ci prova Venuti: destro a lato. Il Lecce appare più propositi

vo rispetto ai lagunari, ma fatica a trovare concretezza negli ultimi venti metri. Al 36′ ci prova Haye con un destro a giro che si spegne tra le braccia di Vicario. Al 39′ Venuti ci prova da posizione molto defilata impegnando in una parata importante il portiere di casa che si avvale della complicità del palo per sventare la minaccia. Passa un minuto e Haye ci prova di destro: palla a lato.

Al 41′ Venuti si fa saltare sulla destra, palla che arriva a Citro che calcia di prima intenzione verso la porta trovando le manone di Vigorito pronte a ribattere la conclusione a colpo sicuro. Passa un minuto e l’estremo difensore giallorosso blocca un’altra conclusione dell’ex attaccante del Trapani. Al 45′ il direttore di gara decide di mandare tutti negli spogliatoi. Il Lecce chiude la prima frazione sullo 0-0. La ripresa si apre con Calderoni che va vicino al bersaglio grosso con un potente sinistro dai 30 metri: bravo Vicario a deviare in corner. Nel momento migliore dei salentini arriva il gol del Venezia:azione veloce dalla sinistra e palla al centro per Citro che di sinistro batte Vigorito. Venezia 1, Lecce 0. Sessanta secondi e Palombi rimette in parità il match. Punteggio giusto. Il Lecce insiste e alza il baricentro per trovare il gol del vantaggio. Al 60′ Lucioni
anticipa Citro al momento della conclusione. Passano 30 secondi e Tabanelli sostituisce Haye. Al 64′ Liverani richiama La Mantia ed inserisce Tumminello.
Al 71′ Tabanelli ci prova di sinistro dai 25 metri ma la sua conclusione sorvola la traversa. Al minuto 82 Liverani richiama Tachtsidis ed inserisce Falco. Al minuto 82 Vigorito salva il risulato su cross di Buscagin. Dopo 5 minuti di recupero il direttore di gara mandi tutti negli spogliatoi: il Lecce coglie un punto prezioso in casa del Venezia.