Il Lecce per riprendere a correre, il Carpi per trovare punti salvezza. Liverani schiera Palombi al fianco di Falco, a centrocampo Tabanelli confermato al fianco di Tachtsidis e Petriccione. Tumminello si accomoda inizialmente in panchina.Parte bene il Carpi che al primo minuto va al tiro con Vitale, palla deviata in angolo da Lucioni. Al minuto 8 bella azione sull’asse Calderoni Tabanelli, velo dell’ex Padova per Falco che va al tiro, deviato, che si spegne sul fondo. Al 14′ Arrighini arriva a tu per tu con Bleve che è bravo ad ipnotizzare l’attaccante dei biancorossi. Cambio di fronte e palla che da Calderoni viaggia verso Falco che calcia di prima con il sinistro: parata facile per Piscitelli. Al 16’Arrighini mette in fallo il piede sinistro e si fa male alla caviglia: cambio obbligato per Castori che inserisce Vano che scivola alla prima palla giocabile e rimedia il giallo sulla seconda giocata. Al 20′ seconda parata decisiva di Bleve sul tiro dai trenta metri di Coulibaly. Al 27′ Suagher anticipa provvidenzialmente Palombi ad un passo dalla linea di porta. Al 38′ bravo Piscitelli a bloccare un colpo di testa di Palombi. Passano due minuti e Falco, di sinistro, sfiora il palo alla sinistra del portiere biancorosso. Al 47′ punizione dal limite di Pasciuti che finisce sul fondo. La prima frazione si chiude coi fischi del Via del Mare nei confronti del direttore di gara.

La ripresa si apre con un Lecce maggiormente aggressivo: al 48′ Petriccione prova il tiro agiro senza trovare la porta. Al 50′ Tachtsidis calcia verso la porta e trova la deviazione di mano di un difensore biancorosso: per il Sig. Piscopo è tutto regolare. Al 55′ Tabanelli viene anticipato di testa da Mancosu: palla fuori di poco. I giallorossi insistono e al 5′ vanno in gol con Lollo Venuti che dal centro dell’area di rigore biancorossa scarica un sinistro potente sotto la traversa: Lecce 1, Carpi 0. Passa un minuto e Liverani richiama Tabanelli, dentro Majer. Al 61′ Mancosu trova il gol del 2-0 sugli sviluppi di un contropiede ben gestito da Lucioni prima e da Falco poi. Il Carpi crolla: al 63′ Falco gela il difensore biancorosso e la mette alle spalle di Piscitelli: Lecce 3, Carpi 0. Al 65′ Palombi richiamato in panchina, dentro Tumminello. Al 70′ Mayer calcia verso la porta trovando la deviazione in angolo. Passa un minuto e Tumminello va a segno per il quatto a zero dei salentini. Al minuto 80 Suagher, sugli sviluppi di un corner, trova il gol dell’1-4. Al minuto 83 Lucioni rimedia un ingenuo secondo giallo e viene espulso dal direttore di gara: niente Perugia per l’ex Benevento. Al minuto 87 Tumminello serve Mancosu che spara a lato. Al minuto 90 Falco centra il palo, ma di fatto la partita è già finita. Dopo 5 minuti di recupero il direttore di gara pone fine alle ostilità: per i giallorossi tre punti di platino in ottica promozione diretta.