Archiviata la soddisfazione per la rotonda vittoria sul Carpi, è il momento di analizzare con cura e lucidità la partita di ieri pomeriggio, anche dal punto di vista dell’arbitraggio. Rivedendo le immagini ci si accorge agevolmente della giornata “no” del Sig. Fabio Piscopo di Imperia: nella prima frazione il direttore di gara decide di dare un taglio anglosassone al match, lasciando spesso correre su interventi duri nei confronti dei centrocampisti giallorossi. Ma analizziamo nel dettaglio alcuni episodi in particolare.

37′ DEL PRIMO TEMPO, FUORIGIOCO INESISTENTE DI PALOMBI E ROSSO PER SUAGHER – Il primo episodio di giornata rappresenta un clamoroso doppio errore della terna arbitrale: Palombi viene lanciato in contropiede prima di essere abbattuto da Suagher: a norma di regolamento sarebbe punizione per i giallorossi e cartellino rosso per il difensore ospite, ma il primo assistente di Piscopo alza la bandierina ravvisando un fuorigioco inesistente: Palombi parte in posizione regolare (circa due metri).

47′ DEL PRIMO TEMPO, MANATA SU FALCO – L’ultima azione del primo tempo è stata di marca biancorossa con la punizione di Pasciuti finita fuori. Si arriva al tiro da fermo a causa di una veloce ripartenza del Carpi dopo una gomitata rifilata da un difensore degli ospiti a Filippo Falco.

48’DEL PRIMO TEMPO, INTERVENTO DA “ARANCIONE” DI LUCIONI –  Il contropiede dei biancorossi porta poi al fallo di Lucioni al limite dell’area: l’ex Benevento entra con il piede a martello sull’attaccante avversario e rimedia il primo giallo di giornata. Con onestà va detto che in al

cuni casi viene utilizzato anche il cartellino rosso per determinate entrate.

RIGORE NEGATO AI GIALLOROSSI AL 50′ – E’ il quinto minuto della ripresa quando Tachtsidis calcia verso la porta difesa da Piscitelli trovando la deviazione di mano di un difensore biancorosso che di fatto smorza la conclusione del greco; rigore solare non ravvisato dal direttore di gara.

DOPPIO GIALLO A LUCIONI AL 83′ – Premettendo che al minuto 83 forse ci si puo’ anche risparmiare un intervento in anticipo sul proprio avversario dato il largo margine di vantaggio, va detto pero’ che Fabio Lucioni entra in maniera pulita sul pallone, toccando solo in un secondo momento il centravanti biancorosso. Secondo giallo molto generoso e assenza pesante per i salentini in quel di Perugia.