Nel posticipo domenicale della 33^ giornata il Palermo vince a Benevento 2-1 e va 56 punti, a -1 dal Lecce con una gara in meno.

Primo tempo letteralmente dominato dal Benevento che però trova di fronte un Brignoli in versione superman (non è la prima volta) e anche una traversa. La legge del calcio però è impietosa ed infatti i rosanero colpiscono con il solito Nestorovski.

Nella ripresa i campani provano il tutto per tutto e continuano a bersagliare il portiere rosanero, ma a dieci minuti dalla fine subiscono in contropiede il secondo gol con l’ex Puscas, peraltro entrato da pochi minuti. All’89° i padroni di casa riescono a riaprirla a sorpresa con un colpo di testa di Asencio, ma è troppo tardi, anche con cinque minuti di recupero dove però succede poco.

Il Benevento dice probabilmente addio alle velleità di promozione diretta mentre il Palermo supera forse l’ultimo duro scoglio del suo campionato e pur essendo terzo ora ha mezzo piede in A considerando il calendario generale.