Ormai non fanno piu’ notizia i gol segnati in zona cesarini dal Brescia. Anche stasera le Rondinelle risolvono un match difficile a ridosso del 90° grazie ad una zampata del difensore centrale Romagnoli, quando ormai le sorti del match sembravano destinate allo 0-0.
Pochissime emozioni al “Picchi”, con un Livorno che ha provato a far valere il fattore campo, ma Diamanti e compagni non sono riusciti mai a pungere, come peraltro accade spesso soprattutto nelle ultime giornate.
Dal canto suo la squadra di Corini non ha mollato fino alla fine ed è riuscita a conquistare 3 punti probabilmente decisivi per la promozione diretta, nonostante non abbia giocato una partita spumeggiante. Anche se comunque era andata clamorosamente vicina al vantaggio già con Donnarumma a metà ripresa (tutto solo in contropiede ha tirato addosso al portiere).
Al “Picchi” finisce 0-1 e i lombardi volano cosi’ a 60 punti, staccando il Lecce di 3 punti (con una gara anche in meno dei giallorossi) e con un +4 sul Palermo. A questo punto anche lo scontro diretto del Via del Mare tra due settimane potrebbe contare poco nell’economia dei primi due posti. Per il Livorno altra pesante sconfitta che non permette ai labronici di lasciare il terz’ultimo posto che ad oggi varrebbe la retrocessione diretta.