Dopo due settimane di pausa, riprenderà domenica 19 maggio il cammino del Circolo Tennis “Mario Stasi” Lecce, nel campionato di serie B nazionale maschile a squadre.

I ragazzi capitanati da Andrea Trono andranno a caccia della quarta vittoria consecutiva nella sfida casalinga con il Ct “Ca’ del Moro” Venezia. Dopo aver regolato nelle prime tre giornate lo Junior Tennis Milano, il Torres Tennis “E Ambiente” e il Park Tennis Club Genova, la compagine leccese proverà ad allungare la striscia di successi che l’ha proiettata al primo posto del girone 6 a punteggio pieno, a quota 9.

Il Ct Lecce scenderà in campo con Franco Agamenone, italo-argentino di 25 anni che gravita attorno allo posizione numero 350 della classifica ATP di singolare (è stato campione nazionale argentino Under 14, Under 16 e Under 18); Juan Ignacio Iliev, 2.3, anche lui italo-argentino di 25 anni (campione nazionale Under 18); Giammarco Micolani, 2.4., salentino cresciuto nel vivaio del Ct Lecce, già campione italiano Under 12 che è stato anche tra i primi 500 del ranking mondiale.

Tra i protagonisti di questo avvìo di stagione entusiasmante ci sono anche anche due talentuosi ragazzi polacchi, entrambi classe 2003: Piotr Mikolaj Kusiewicz e Maksimilian Jakub Kasnikowski. La squadra è completata da ragazzi promettenti del vivaio come Jacopo Denitto, Lorenzo Lorusso e Antonio Liguori, oltre all’esperto Andrea Trono che è il capitano della squadra e il direttore tecnico della Scuola Tennis del Circolo.

Punto di forza del TC Ca’ del Moro è il croato Mario Radic, che da ragazzino era considerato una grande promessa del tennis mondiale, tanto da guadagnarsi un posto tra i primi 200 del ranking Atp. La squadra è completata da Andrea Agazzi (molto forte soprattutto sui campi veloci), Riccardo Marchesan e Lorenzo De Col. La formazione veneziana ha 4 punti in classifica dopo due partite disputate (ha già osservato il turno di riposo).

Il capitano del CT Lecce, Andrea Trono, si dichiara fiducioso. “Faremo di tutto per allungare la nostra striscia positiva – afferma Trono -. Il Ca’ del Moro è una buona squadra, ma è pericolosa soprattutto quando gioca in casa, perchè è l’unico circolo del girone in cui si gioca in campi con superficie in erba sintetica. Poter giocare sui nostri campi in terra è un bel vantaggio in questo caso. Il loro numero 1, Radic è sicuramente l’elemento

più forte, mentre Agazzi è pericoloso soprattutto quando gioca in casa sull’erba sintetica. Vincere sarebbe importante, perchè potremmo arrivare alla sosta del prossimo turno con 12 punti. E poi potremo giocarci al meglio il confronto del 2 giugno in casa del Team Avino di San Giuseppe Vesuviano, che resta l’ostacolo più insidioso nella nostra corsa verso il primo posto nella stagione regolare”.

CT LECCE – CA’ DEL MORO VENEZIA si giocherà domenica prossima sui campi in terra battuta del Circolo Tennis “Mario Stasi”, in piazzetta Arco di Trionfo, a partire dalle 10. In programma quattro incontri di singolare e due doppi. L’ingresso è gratuito.