È un ragazzo apparentemente timido, e visibilmente emozionato per l’occasione, Brayan Vera Ramirez si è presentato alla stampa leccese nella tarda mattinata. Seguito dal suo entourage, il colombiano classe ’99  si è detto “molto felice di questa opportunità”.

“Conosco il calcio italiano dalla TV, qui ci sono tra i calciatori piu’ importanti del panorama mondiale, sarà bellissimo misurarsi con un campionato cosi’ importante. Io non ho particolari idoli, credo molto in me stesso e voglio scrivere la storia come Vera e basta. Quest’anno vorro’ essere

g>protagonista e spero di aiutare il Lecce a mantenere la Serie A”.

Reduce dal mondiale Under 20 con la Nazionale dei “Cafeteros”, Vera sarà protagonista delle prossime qualificazioni alle Olimpiadi U23, e vorrebbe conquistarsi un posto con la Colombia maggiore per i prossimi Mondiali in Qatar 2022. Anche per questo ha scelto il campionato italiano.

“So che qui sono passati due importanti calciatori colombiani (Cuadrado e Muriel, ndr), mi piacerebbe far bene ed essere apprezzato come loro. Pero’ non avuto modo di sentirli, assolutamente”. 
Poi qualche “chicca” sulla sua  vita lontana dal campo: “Mi piace stare in casa, tranquillo, oltre al calcio pratico il tennis e tifo per Nadal”.