Yılmaz con la maglia del Galatasaray nel 2016

Ancora 48 ore, minimo, per capire se effettivamente Burak Yılmaz potrà vestire il giallorosso del Lecce. Secondo quanto riportato in serata da gianlucadimarzio.com, il Beșiktaș non avrebbe ceduto alle lusinghe di Mauro Meluso, nonostante un accordo già trovato con l’attaccante tramite il procuratore Ozkan Dogan. Il Club di Istanbul vorrebbe monetizzare dal suo cartellino (alcuni giornali turchi parlano addirittura di una richiesta di 7,5 milioni, ndr), mentre il Lecce punta ad una rescissione contrattuale del classe ’85, di modo da potersi assicurare le sue prestazioni a parametro zero, potendo così garantirgli il faraonico ingaggio (si parla di 1,7 milioni netti a stagione per due anni con opzione per il terzo, ndr).
A questo punto, sempre come riporta il noto portale d’informazione nazionale, sarà decisivo un incontro diretto tra Yılmaz e i dirigenti del Beșiktaș, che dovrebbe avvenire non più tardi di giovedì, al rientro in Turchia del centravanti dopo qualche giorno di vacanza con la famiglia a Parigi.
Meluso, nel frattempo, tornerà in Italia in attesa di sviluppi. Al momento la situazione, dopo l’eccessivo ottimismo di ieri, sembra essere totalmente in stand-by.