Suggestioni sudamericane per il diesse Mauro Meluso ed il suo staff, alla ricerca di elementi di sicura affidabilità per puntellare un organico che possa risultare alla fine bilanciato, un mix tra esperienza e vivacità, tra giovani promesse da lanciare e trattenere e giocatori già affermati di caratura internazionale.
La ricerca si sposta perciò sulle Ande, in quel Perù impegnato in Copa Sudamericana, giunto in semifinale dopo aver battuto l’Uruguay ai calci di rigore. È proprio nella batteria dei cinque rigoristi che troviamo due calciatori che il nostro diesse ha osservato con attenzione.
Il primo é il terzino destro Luis Advincula, 28 anni, attualmente in

forza al Tigres dopo un annata in Spagna nelle fila del Rayo Vallecano. Velocissimo e potente, di straordinario impatto fisico, sarebbe pronto a contendere il posto a Romario Benzar sulla corsia di destra. Su di lui forte la concorrenza di squadre inglesi, in particolare il Bolton. D’altronde il giocatore ha disputato un ottimo mondiale e si sta confermando nella Copa America 2019.

Il secondo osservato speciale rientra nella categoria “suggestione”.
Impantanatasi la trattativa per Burak Yilmaz, Paolo Guerrero ha se possibile ancora più esperienza internazionale del turco, avendo militato nelle fila di Bayern Monaco e Amburgo. Dopo aver scontato una squalifica per essere risultato positivo ad un metabolita della cocaina, l’attaccante della BlanquiRoja e dello Sport Club Internacional (Serie A brasiliana, ndr) si conferma come elemento di sicura affidabilità e, seppur senza la freschezza dei vent’anni, di grande valore. Titolare inamovibile del Perù sia ai mondiali 2018 che in questa Copa, dimostra ancora una tecnica e classe sopraffina. Attenzione però ai suoi colpi di testa. Non solo quelli in campo….