Caiulo è una delle storiche bandiere del club Leccese, arrivato nella stagione 2006/2007 nel ruolo di centrale è poi stato reinventato dagli allenatori Ettore ed Alberico Selvaggi nel ruolo di palleggiatore grazie alla sua duttilità. “E’ una lunga storia, sportiva ed umana – commenta Alberico Selvaggi – Valerio negli ultimi dodici Campionati si è fatto apprezzare umanamente e si è reso protagonista dei nostri risultati sportivi. Il nostro club a breve festeggerà il traguardo dei 25 anni di attività e dopo il ritiro di Barone e Nicolì era il capitano e la guida per i nostri giovani. Crediamo molto in questo nuovo ruolo al fianco di mister Saccomanno, stiamo allestendo una formazione giovane e con interessanti prospettive. Il lavoro dei nostri allenatori sarà decisivo”.

“Dopo 27 anni passati a sudare sul campo, di cui 12 indimenticabili nella Lecce Volley, per la quale  ho vestito la fascia da capitano per diversi anni, è arrivato il momento di intraprendere una nuova e affascinante strada – commenta Valerio Caiulo – Il DS Ettore Selvaggi ha impiegato pochi secondi per convincermi a divenire l’allenatore in seconda dell’ormai storica squadra leccese del presidente Giuseppe Maggina. Per me un onore ed un privilegio coadiuvare uno dei migliori allenatori della pallavolo salentina: mister Fabio Saccomanno. Un grande maestro sia sul piano umano che tecnico”.
 
Un doveroso ringraziamento per Sandro De Carlo che nella scorsa stagione ha ben rivestito il ruolo di secondo allenatore è che per motivi di famiglia ha deciso di ridurre gli impegni sportivi.