Pochi minuti fa la Virtus Francavilla ha annunciato la rescissione consensuale del contratto con il Direttore Generale Pierluigi Valentini. Insieme a lui, ha deciso di lasciare il club degli imperiali anche il nostro Dario Stefanelli, direttore marketing del club. Queste le parole del dg biancazzurro: “Ero ritornato a Francavilla con grande entusiasmo e convinzione perché ero certo che con il ritorno a casa avremmo potuto lavorare verso la realizzazione di un grande sogno…purtroppo questa avventura si è chiusa dopo soli 6 mesi, mesi di una incredibile intensità, abbiamo lavorato 12 ore al giorno, 7 giorni su 7, trascurando affetti ed esigenze personali.
Con il Presidente Antonio Magrì abbiamo consensualmente deciso di interrompere il nostro rapporto, ho anteposto il bene della Virtus alle mie esigenze personali. Le ragioni non sono importanti e comunque da professionista quale sono non verrei certamente a raccontarle in pubblico. Ci siamo parlati, confrontati e in maniera condivisa e serena siamo arrivati a tale determinazione, questa è la cosa che più conta, il bene del club sempre al primo posto!
Al Presidente Magrì non potranno che legarmi sempre sentimenti di amicizia, affetto, stima e gratitudine per l’opportunità che mi ha dato. E’ una persona straordinaria, una risorsa incredibile per la Città di Francavilla che deve saperla custodire con affetto e vicinanza.
In 6 mesi abbiamo ribaltato un club: affiancato allo staff già presente una straordinaria equipe medico – sanitaria con professionisti di Serie A come il Dott. Michele Genga, Dott. Donato Panetta, Dott. Francesco Ciliberto, Dott. Masella, Dott. Mirco Spedicato, presentato a Giugno, primo club professionistico in Italia, un rivoluzionato organigramma di Settore Giovanile, fatta nascere una Scuola Calcio che oggi vanta già quasi 200 iscritti.
Creata un’area comunicazione che è ben presto diventata un modello invidiato a livello nazionale: la nascita della Web Tv, i video allenamenti quotidiani, il diario delle trasferte, la presentazione formazione e video goal stile Sky, le partite del settore giovanile, ecc. ecc; i like, condivisioni, visite su Facebook sono aumentati del 260%.
Una area commerciale che da Luglio a Settembre tra conferme, plusvalenze, cambi merce e nuove aziende ha sottoscritto 250.000,00 € di contratti e coinvolto più di 50 aziende con un lavoro ancora da completare per un altro 30%.
Abbiamo reso il magazine ufficiale un piccolo gioiello editoriale passando da un VIRTUS ALE’ a VFC MAGAZINE: nuovo formato, grafica, contenuti editoriali facendo nascere anche la versione on line.
La chicca della mascotte ufficiale: IMPERIO che allieta i pre – partita e identifica perfettamente lo stile Virtus.
Tutto questo non è che la minima parte di quello che ci eravamo prefissati di fare quest’anno e nel medio – lungo periodo: prossima settimana sarebbe partita VFC LIVE un contenitore live su Facebook dove i tifosi avrebbero potuto interagire con i propri beniamini e che avremmo anche esteso al Settore Giovanile.
Per non parlare del progetto VIRTUS LAB: la Virtus avrebbe avuto un laboratorio ufficiale specializzato nelle cure per i nostri atleti di prima squadra e settore giovanile e che si sarebbe aperto all’esterno generando utili per il club. E poi i VIRTUS CAMP, gli eventi, i workshop dedicati ai nostri Partner Commerciali e il grande progetto della Polisportiva che sotto l’egida VIRTUS FRANCAVILLA avrebbe coinvolto tutte le discipline (in tal senso avevamo già avuto un primo, preliminare approccio con il Mr. Campione del Mondo Vincenzo Fanizza per il settore Volley).
Ma purtroppo non sempre ciò che sogniamo e desideriamo si materializza, resta il ricordo di un lavoro meraviglioso riconosciuto da qualsiasi Società abbiamo incontrato e questo rappresenta un qualcosa che porterò dentro sempre.
Ho già salutato e ringraziato privatamente uno ad uno tutti coloro che mi hanno affiancato in questi meravigliosi 6 mesi anche perché farlo qui sarebbe stato impossibile perché sono in tantissimi.
Mi limito, quindi, a salutarne tre in particolare: Dario Stefanelli, Daniele Guardascione e Tiziano Carlino. Dario è un ragazzo eccezionale, d’altri tempi, di una straordinaria educazione e di grandissime doti professionali. In questi mesi l’ho massacrato ogni giorno e lui non ha mai battuto ciglio: da responsabile marketing & comunicazione ha svolto il suo compito con un voto da 10 in pagella, non si è mai risparmiato e in tantissime occasioni è andato ben oltre i suoi compiti.
Daniele è il tipico dirigente che farebbe le fortune di qualsiasi club: serio, capace, appassionato, leale, professionale, conoscevo le sue doti ma lavorandoci ogni giorno ho scoperto molto ma molto di più.
Tiziano è un vero e proprio uragano, un uomo malato di calcio, con valori e sensibilità d’altri tempi. Assieme agli amici Sansò e Gervasi ha curato l’area scouting per le zone Lecce e Brindisi con una dedizione, entusiasmo e passione davvero encomiabili.
Oggi l’unica certezza che ho è che nella mia prossima avventura calcistica potrò contare su una grande squadra: Dario Stefanelli, Daniele Guardascione, Tiziano Carlino con gli amici Sansò e Gervasi, lo staff medico – sanitario che ho sopra citato che sono tanta, tantissima roba.
Tutti insieme per continuare a sognare, per traguardare obiettivi sempre più ambiziosi con quelli che sono e saranno sempre i nostri valori: lealtà, passione, professionalità!
Ovviamente rimarrò sempre un grande tifoso della Virtus Francavilla, dal profondo del cuore auguro alla Società, ai suoi splendidi tifosi di poter raggiungere risultati sportivi sempre più importanti, prestigiosi, di scrivere altre meravigliose pagine di storia bianco – azzurra!
Vi voglio bene e avrete sempre un posto nel mio cuore….Forza Virtus Francavilla e che da qui alla fine sia #UNASTAGIONEIMPERIALE !!!”.

Insieme al Dg e al nostro Dario, che tornerà a condurre a breve la terza edizione di Frequenze Giallorosse, lasciano il club altri 10 professionisti tra settore medico, area scouting e settore giovanile. Questo il post di commiato di Dario Stefanelli: “Se si cerca sul dizionario la parola Lealtà si potrà leggere la seguente definizione: “Onestà dichiarata e ammirevole, costantemente associata a franchezza o a sincerità”. Per me è molto di più, rappresenta un valore imprescindibile per il mio stile di vita, per questo quando il direttore generale Pierluigi Valentini, amico sincero e grandissimo professionista, ha maturato la volontà di fare un passo indietro ho deciso di seguirlo, anteponendo il rispetto e la riconoscenza per chi ha deciso di investire sulle mie qualità ad una posizione di rilievo in un club professionistico.

Ringrazio il Presidente Antonio Magrì per aver compreso e assecondato la mia scelta, comprendendo le mie ragioni.

Ringrazio la famiglia della Virtus, splendide persone con le quali ho condiviso bellissime esperienze. Ringrazio tutti i tifosi biancazzurri che mi hanno accolto con entusiasmo e simpatia. Sono stati sei mesi intensi, durante i quali abbiamo

lavorato sodo, senza mai risparmiarci, realizzando cose importanti: dalla mascotte al restyling del Magazine, dalla diretta delle conferenze stampa al video della formazione passando per i video giornalieri degli allenamenti e la trasmissione delle partite del settore giovanile.

Tanto altro è stato messo in piedi e sono sicuro che ancora tante saranno le novità per questa stagione.

Tre cose mi rimarranno impresse di questa bellissima esperienza: la telefonata del DG per la proposta di collaborazione con la Virtus, l’impatto con il terreno di gioco dello Stadio “Zini” di Cremona in occasione del primo match di Coppa Italia e l’abbraccio con Alessandro Caporale nel tunnel degli spogliatoi subito dopo aver battuto il Bari; un abbraccio carico di gioia per due cuori giallorossi come i nostri. Ora per me è il momento di tornare alle mie attività, tornerò a parlare di Lecce e a condurre Frequenze Giallorosse per una nuova edizione ricca di novità. Entusiasmo e passione non devono mancare mai. Grazie Virtus, avrai sempre un posto speciale nel mio cuore”.