Scatta l’allarme rosso in casa Lupa Lecce. Dopo le due battute d’arresto contro Vieste e Ostuni, i giallorossi hanno incassato la terza sconfitta consecutiva per opera del Mola di Bari. I salentini hanno perso per 86-96 dinanzi al pubblico del PalaVentura. Nel primo quarto i viaggianti si sono portati subito avanti nel punteggio tirando con percentuali elevate sia dall’arco che della media distanza. Mocavero e compagni hanno risposto colpo su colpo restando aggrappati alla partita sino alla fine del secondo quarto con le schiacciate di Cvetanovic e le penetrazioni di Petraitis.

Alla ripresa dalla pausa lunga i padroni di casa hanno incassato un break di 10 punti. Come già accaduto nelle ultime uscite, la Lupa ha mostrato nel terzo quarto la sua versione negativa. Gli ospiti hanno preso il sopravvento spaccando in due la partita con le realizzazioni di Kordis e Mirone. I locali sono apparsi molli in difesa e confusi in fase offensiva. Sempre in ritardo sulle palle vaganti e poco reattivi a rimbalzo. Il momento di black out ha concesso una sequela di extra possessi al Mola, che ha stravinto il duello a rimbalzo con i lunghi di coach Di Salvatore. Nei dieci minuti finali la Lupa ha raggruppato le forze riuscendo a tenere viva la partita con i canestri di Durini e di Mocavero. Uno sforzo che ha in parte colmato il gap nel punteggio, ma negli ultimi giri di orologio sono stati i viaggianti a ristabilire le distanze di sicurezza continuando a gonfiare la retina del PalaVentura portando a casa una vittoria di grande prestigio.

Lupa Lecce 86 – Mola 96

pt>

Tabellino:

Lupa Lecce: Mocavero 15, Cvetanovic 22, Salamina 9, Petraitis 23, Marinelli, Calasso 4, Zezza, Gatta, Di Salvatore, Durini 13.

Mola: Pacifico 11, Kordis 36, Mirone 20, koopman 4, De Angelis 4, Preite 21, De Giosa, Teofilo, Tanzi, Stimolo.