Il primo cittadino di Verona Federico Sboarina (nella foto) intervistato dalla Gazzetta dello Sport, ha intenzione di diffidare legalmente Mario Balotelli per le sue dichiarazioni nel post Verona-Brescia: “E’ una tutela di immagine per la nostra città. Perché uno deve ritenere Verona una città razzista? Si assuma le sue responsabilità”. Il primo cittadino scaligero aggiunge: “I cori razzisti sono quelli fatti da un gruppo corposo di persone che decide di cantare un’unica cosa. Non ci sono stati cori razzisti qui e la semplificazione Balotelli-razzismo-Verona per me è inaccettabile. Da cosa mi devo dissociare? Nessuno ha sentito niente”. Una menzione finale, poi, per le dichiarazioni di Castellini: “Rifiuto totalmente le parole e i concetti espressi da lui. Ognuno si prende la responsabilità di ciò che dice”.