Crederci non è mai fatica sprecata.
Domenica, i Salento Spiders hanno raggiunto Salerno per giocare la seconda partita di campionato.
Reduci dalla prima vittoria, sono arrivati carichi di aspettative, e pronti a combattere.

Sul campo salernitano gli Spiders si sono avvicinati alla vera essenza del football, quella che è la magia di questo sport.

Vivere ciò regala emozioni immense, quelle che ieri hanno fatto gioire le compagine salentina e i fan di questo sport affascinante. I ragni salentini ci hanno mostrato che si sono allenati tanto sul campo, ma anche a crederci e a farcela, e che nulla è lasciato al caso. Infatti, quando sembrava tutto perso, loro non hanno perso, anzi!

La cronaca della partita: I Salentini scelgono subito di partire in attacco. Nonostante il lungo viaggio e un campo minato dalle insidie salernitane e da sassolini da far invidia a Matera, con scioltezza e un drive ben impostato vanno in vantaggio su corsa con D’Andria, realizzando poi la trasformazione per il primo vantaggio Spiders 7-0. Questo fa rilassare subito gli ospiti, cosa che nel Football paghi subito… e infatti i Renegades non tardano a pareggiare su lancio. La difesa salentina appare un po’ confusa e stanca e, a peggiorare la situazione, un infortunio per il Linebacker e capitano della difesa Spiders dopo un impatto sul terreno dissestato.

Questo evento porta un pizzico di orgoglio nella compagine giallonera che con un lancio del QB Miccoli trova di nuovo il vantaggio 13 – 7, grazie alla ricezione di Savietti, diremmo quasi alla “Zoff” e squadre a riposo.

Si riparte, le difese non ci stanno e salgono in cattedra, bene il pacchetto Linebacker dei Renegades che con cuore e grinta arginano gli attacchi Spiders e così nel quarto quarto, la partita prende quota. L’attacco salernitano approfitta ancora di alcune disattenzioni e passa in vantaggio ancora su lancio realizzando poi la trasformazione da 2 punti per il 15-13. Il tempo scorre, le difese picchiano, l’adrenalina sale e quando tutto sembra scritto.

A 19 secondi dalla fine l’attacco salentino si ritrova con due tentativi a disposizione per recuperare una prestazione un po’ sottotono e dar vita così ad una piccola impresa.

Corsa di D’Andria, che placcato da tre persone, perde la palla. Sembra questa una coltellata al cuore ma, con lucidità, il ricevitore Ingrosso S. ricopre la palla in endzone ed è TOUCHDOWN, è gioia 20-15. Ora però la palla è nelle mani dell’attacco Renegades e nel Football 8 secondi sono un’eternità. Tutti si aspettano il lancio della vita e questo accade. Quello che nessuno si aspettava è l’intercetto del giovane Cillo che con un ultimo sforzo aggancia quella palla e la riporta al mittente con touchdown annesso. è delirio, apoteosi…
Questo è il Football. E noi

lo amiamo.
Ora la prossima sfida è in casa. Gli Spiders giocheranno (via Dragoni tramacere Lequile) Domenica 8 Dicembre ore 15:00. La prima partita in casa del campionato.
Essere a casa vuol dire tanto e tutto per ogni compagine.
Fare bene e fare ancora meglio sarà il loro obiettivo, il nostro è di supportarli. Loro ci hanno riprovato e ci riproveranno ancora, e sempre più velenosi..

Ufficio stampa Spiders