Intervistato dal Nuovo Quotidiano di Puglia, Gianni Di Marzio, ex allenatore del Lecce dall’80 all’82, e attuale dirigente sportivo (nonché padre di Gianluca, giornalista sportivo) ha analizzato l’attuale cammino dei giallorossi in campionato: “Sono sempre legato alle sorti della squadra salentina, all’inizio della stagione sembrava potesse arrivare una salvezza tranquilla, ma pian piano si sono persi punti importanti. Il mercato di gennaio finora è ok, ma credo che Liverani abbia bisogno di un attaccante in grado da garantire gol decisivi. Lapadula e Babacar rappresentano delle scommesse che finora non hanno pagato appieno. Specie il senegalese mi dà l’impressione che sia in eterna crescita senza mai esplodere definitivamente. Auspico che possa farlo proprio in giallorosso. Conosco bene il calore del tifo leccese e fa strano che fin qui manchi ancora una vittoria al Via del Mare. Il Lecce comunque, insieme al Genoa, lì dietro è quella credo maggiormente candidata a risalire la china. La società ha fatto un miracolo nella doppia promozione, ora la A va difesa ad ogni costo”.