Home Approfondimenti Stop definitivo alla stagione? Blocco delle retrocessioni più che un'ipotesi, ma si...

Stop definitivo alla stagione? Blocco delle retrocessioni più che un’ipotesi, ma si deciderà a metà Aprile

-

- Advertisement -
- Advertisement -

Com’è noto, anche il Sistema Calcio così come qualsiasi ramo aziendale rischia il tracollo a causa dello stop per l’emergenza Coronavirus, specie se questo dovesse perdurare oltre il mese di Aprile, a dispetto di quanti pensano che lo stesso sia un El Dorado non soggetto a “terremoti” socio-economici.
Se Federazione e Club tutti, dopo Pasqua (termine ragionevole a detta degli esperti per un bilancio sull’evoluzione dell’epidemia, ndr), dovessero vedersi costretti ad issare bandiera bianca sul prosieguo del campionato, oltre alle suddette problematiche legate agli introiti i vertici del mondo pallonaro dovranno fare i conti con il caos strutturale che ne deriverebbe per la prossima stagione. Infatti un eventuale “annullamento” degli attuali tornei non potrebbe inopinatamente lasciare tutte le squadre al proprio posto nella griglia di partenza ’20/’21, ma bisognerebbe stabilire dei criteri di calendario ben precisi, seppur a tavolino.
In merito a questo tema specifico è notizia odierna che le Società di massima serie, almeno nella maggioranza, avrebbero trovato l’accordo per il blocco delle retrocessioni contestualmente alla promozione delle prime due di B, in modo tale da garantire la prossima A a ventidue squadre per il prossimo anno, con quattro retrocessioni, per tornare al format a venti nel 2022. Probabile cristallizzazione delle posizioni europee (lì sarà da vedere anche in base alle decisioni definitive della UEFA su Champions ed Europa League) e nessuna assegnazione dello Scudetto.
I vari presidenti, comunque, a detta dello stesso numero uno giallorosso Sticchi Damiani rimarranno “a stretto contatto” nei prossimi giorni per continuare a studiare un piano di salvezza conforme a tutti i sodalizi, che abbia in primis la tutela economica dei Club stessi, ma che scontenti il meno possibile anche da un punto di vista sportivo tutti viste le cause di forza maggiore che ne hanno causato il brusco stop.
Appuntamento dunque a metà Aprile per avere (forse) maggiori certezze, ma di certo questa soluzione non vedrebbe poi così penalizzato il Lecce, attualmente “quarantenato” in terz’ultima posizione.

- Advertisement -
Avatar
Redazione
La nostra redazione è composta da tifosi del Lecce: la passione per i colori giallorossi anima la nostra voglia costante di tenerci e di tenervi aggiornati sul mondo della nostra squadra del cuore.

I NOSTRI SOCIAL

7,487FansLike
592FollowersFollow
62FollowersFollow
6SubscribersSubscribe