Home Approfondimenti Si torna in campo? In corso l'Assemblea tra Lega e Calciatori. La...

Si torna in campo? In corso l’Assemblea tra Lega e Calciatori. La situazione

-

- Advertisement -
- Advertisement -

E’ in corso in queste ore l‘Assemblea virtuale tra Lega e AIC avente come oggetto la compilazione dei nuovi calendari utili per portare a termine l’attuale stagione sportiva. Molti sono e saranno i nodi da sciogliere con le parti sostanzialmente divise su molti punti all’ordine del giorno.

TORNARE IN CAMPO? Come detto, in Serie A ci sono tre correnti di pensiero relativamente alla decisione di riprendere a giocare: i favorevoli, gli attendisti ed i contrari. Da una parte c’è chi reputa indispensabile tornare a giocare per non perdere introiti vitali per il proprio club (diritti tv e sponsor), mentre dall’altra c’è chi nutre delle perplessità relativamente al rischio di infezione per i propri tesserati: mettere in piedi il motore degli allenamenti nei rispettivi centri sportivi metterebbe in moto una macchina di decine e decine di persone; vero è che si potrebbe ottenere una deroga nel caso che il Governo decida di estendere il divieto che sino a questo momento ha come limite il 15 Aprile, ma molti storcono il naso.

IL FRONTE DEL SI: Come detto, ad incentivare il fronte del Sì vi sono interessi prettamente economici che non ci sentiamo di condannare. Il Calcio in Italia rappresenta la terza forza industriale e sarebbe sciocco non valutare questo aspetto quando si parla di finire la stagione.

IL FRONTE DEL NO: “Tornare in campo a fine Maggio o inizio Giugno vorrebbe dire sforare e non di poco la soglia del 30 Giugno prefissata ad inizio emergenza – fanno sapere i sostenitori del No – e questo vorrebbe dire che si andrebbe a compromettere anche la prossima stagione che gioco forza dovrebbe anch’essa comprimersi nei tempi in vista dell’impegno internazionale della prossima estate, quell’Europeo 2020 rinviato a causa del coronavirus. Tale scelta andrebbe a penalizzare quei club che per motivi economici non godono di una rosa ampia”.

SCONTRO SUI TAGLI – I club vorrebbero optare per il taglio dello stipendio dei calciatori per tutto il periodo di inattività e conciliare poi il riconoscimento degli emolumenti in base ai prossimi decreti ministeriali, mentre l’AIC presieduta da Damiano Tommasi accetterebbe lo stop dei pagamenti di una singola mensilità. Le posizioni, ovviamente, non sono assolutamente concilibabili.

SI TORNA IN CAMPO? – Quella di oggi sarà una giornata cruciale per capire se si potrà tornare in campo per finire la stagione. Intanto arriva una prima certezza: se si dovesse riprendere il campionato, le partite verrebbero disputate a porte chiuse e quindi si aprirebbe un altro intricato capitolo: il rimborso parziale degli abbonamenti a tutti i tifosi. Si preannunciano settimane di fuoco…

- Advertisement -
Avatar
Redazione
La nostra redazione è composta da tifosi del Lecce: la passione per i colori giallorossi anima la nostra voglia costante di tenerci e di tenervi aggiornati sul mondo della nostra squadra del cuore.

I NOSTRI SOCIAL

7,427FansLike
592FollowersFollow
63FollowersFollow
6SubscribersSubscribe